I nostri 3 consigli per una cena stellata

In questi ultimi anni, tutti noi siamo alla ricerca dell’esperienza culinaria perfetta.

A questo proposito è necessaria una piccola precisazione prima di continuare, legata all’importanza dei termini qualità e quantità, due vocaboli molto significativi, che in questo, come in altri ambiti, hanno una rilevanza enorme. La quantità infatti non ha quasi motivo di esistere  senza la qualità, anzi dipende da questa e ad essa è legata indissolubilmente, e nella cucina questo legame è ancora più marcato.

Dallo “street food” alla cucina stellata oggi la food experience è un vero e proprio must.

La cucina con la C maiuscola, non è solo questo, è soprattutto Territorio, infatti il più delle volte dietro i piatti degli Chef si celano i migliori prodotti che la nostra penisola può offrire.

In questi anni in cui, il tempo libero, per chiunque, è diventato una ricchezza immensa, l’esperienza culinaria di un pranzo, di una cena o di un semplice assaggio ci permette di comprendere e conoscere la cultura, la storia, la tradizione e molte volte il futuro di un luogo, senza dover per forza soggiornarvi.

Da sempre il nostro Paese è legato alla tradizione culinaria delle varie regioni, ma mai, come negli ultimi anni la cucina era stata al centro della nostra vita così come lo è ora. Se pensiamo che il lavoro più sognato dai nostri adolescenti è quello di diventare un giorno Chef, questo fotografa in modo chiaro la situazione attuale.

Sempre in riferimento alla nostra cucina, uno dei più grandi Chef francesi, Paul Bocuse, tra gli inventori della novelle cuisine, disse: “….l’egemonia della cucina francese durerà sino al momento in cui gli chef italiani si renderanno conto dell’enorme patrimonio che hanno a disposizione sia dal punto di vista delle materie prime sia dal punto di vista delle innumerevoli sfaccettature delle tradizioni”.

 

Di seguito proviamo a consigliarvi 3 elementi essenziali da considerare per vivere a pieno un’esperienza culinaria:

  • Non abbiate pregiudizi: né di accostamenti di sapori né di gusti, sedetevi a tavola dimenticandovi del vostro bagaglio culturale e gastronomico;
  • La curiosità prima di tutto: siate spensierati e cogliete ogni particolare come l’accoglienza, la postazione che vi viene offerta, il comfort ambientale(visivo, uditivo, olfattivo),utilizzate tutti e cinque i sensi;
  • Se scontenti non abbiate paura di criticare: voi siete i protagonisti indiscussi della vostra esperienza.

    Ma in fondo non siate troppo cattivi, gli chef, con i loro piatti raccontano se stessi, mettono a nudo la propria anima, cercano di far comprendere la propria filosofia di vita, aprono il loro mondo a noi estranei, e quando ciò accade siamo certi di avere una garanzia di eccellenza.

 

#LaFermataResort
Categorie
La Fermata Resort
Str. Bolla, 2, 15122 Spinetta Marengo AL
Tel: 0131 618506 - Fax: 0131 617049
Email: info@lafermataresort.it
P.I. 01740030067