Sulle strade del 100° Giro d'Italia

Sulle strade del 100° Giro d'Italia

Sulle strade del 100° Giro d'Italia

Manca pochissimo all’arrivo della carovana del 100° Giro d’Italia a Tortona, giorno in cui la città e le sue colline, che hanno dato i natali ad uno dei più grandi atleti della storia delle due ruote, il Campionissimo Fausto Coppi, saranno sotto gli occhi di tutti gli appassionati di ciclismo del mondo. 

Anche noi qui a La Fermata Resort ci siamo fatti contagiare dalla febbre rosa, abbiamo inforcato la bici e abbiamo provato per voi alcuni itinerari sulle più belle strade dei colli tortonesi, tra vigneti e boschi.

Tortona-Volpedo (Facile)
Il primo percorso è davvero poco più di una sgambata di una trentina di chilometri, adatto anche ai cicloamatori meno allenati. Si parte da Tortona e si procede in pianura per circa 15 km fino al paese di Volpedo (che merita certamente una sosta). Superato il ponte sul torrente Curone si svolta a destra per tornare verso Tortona. Se la salita non è proprio nelle vostre corde potete proseguire in pianura su questa strada fino a tornare al punto di partenza. Se invece ve la sentite, vi consigliamo di girare a sinistra all’altezza della frazione Volpeglino per affrontare due brevi e docili salite che vi porteranno negli abitati di Berzano e Sarezzano, per poi scendere di nuovo verso Tortona.

 

Tortona-Castellania (Medio)
Il secondo percorso che vi proponiamo, più impegnativo e senza dubbio suggestivo, ripercorre le orme dell’Airone Fausto Coppi. Partendo di nuovo da Tortona, la strada comincia presto a salire in maniera abbastanza decisa tra panorami mozzafiato fino a raggiungere il paese di Castellania, che diede i natali al grande ciclista 98 anni fa, e dopo un’altra breve salita si ridiscende in pianura fino alla città di Novi Ligure, dove Coppi ha vissuto e dove oggi si trova il museo dei Campionissimi, dedicato a lui e a Costante Girardengo. Da qui la strada prosegue in pianura fino a Tortona, ma se non siete ancora troppo stanchi, potete fare una deviazione a Villalvernia per affrontare ancora qualche breve salita, per poi scollinare sulla strada percorsa all’andata e rientrare a Tortona.

 

Tortona-Caldirola (Difficile)
Veniamo dunque al terzo ed ultimo percorso che abbiamo provato per voi, davvero duro e degno di una tappa di montagna del Giro. Si parte sempre da Tortona e ci si dirige verso le sagome degli appennini che si stagliano all’orizzonte, con la strada che sale in maniera quasi impercettibile ma costante per 30 km abbondanti fino ad arrivare a Fabbrica Curone. Ora inizia il divertimento! La strada si impenna senza lasciare un attimo di respiro e i tornanti che si susseguono sembrano non finire mai, fino ad arrivare ai piedi delle piste da sci di Caldirola. Da qui si torna indietro seguendo la stessa strada (stavolta in discesa, per fortuna) fino al paese di Morigliassi, in cui si devia sulla sinistra, continuando la discesa fino a Montacuto e dove comincia un’altra salita abbastanza impegnativa, ma tutto sommato breve, che si conclude a Dernice. Da qui è tutta discesa e si può finalmente pedalare in scioltezza, godendo dei meravigliosi panorami costellati di alberi da frutto e vigneti che scorrono davanti agli occhi, fino a ritornare a Tortona dopo aver macinato circa 100 km.
 

 

E’ stata dura ma ce l’abbiamo fatta. Ora tocca a voi mettervi alla prova emulando le gesta dei campioni del Giro ed immaginandovi la mitica maglia rosa sulle spalle.

LHA Consulting & Management Srl
Str. Bolla, 2, 15122 Spinetta Marengo AL
Tel: 0131 618506 - Fax: 0131 617049
Email: info@lafermataresort.it
P.I. 02556000061